pallone solitario al sole

PROMOZIONE, PROVE TECNICHE DI CAMPIONATO

L'articolo sulla Gazzetta di domenica 14 agosto
L’articolo sulla Gazzetta di domenica 14 agosto

Fissata la data di avvio della Promozione: il 4 settembre la Coppa, l’11 campionato. Al Girone A parteciperanno 8 rappresentanti della Terra di Bari (Corato, Molfetta, Omnia, Fortis, Bitritto, Rutiglianese, Polimnia e Trulli & Grotte), 5 foggiane (San Marco, Monte Sant’Angelo, Ordona, Stornara e Ascoli Satriano), due della Bat (Canosa e Spinazzola), e una tarantina (Laterza).

FORTIS – Il club presieduto da Beppe Piccinini ha fatto shopping al supermarket del Rel Metapontino: con l’attaccante Mario Cirigliano, visto far gol alla Team al “D’Angelo” nella semifinale dei playoff nazionali, indosseranno la maglietta dei falchi l’argentino 32enne Leandro Casale, e il centrocampista Keljon Ostaku. Tesserati anche gli juniores Giovanni Casella (18 anni, portiere), e Dodo Conca (19, laterale, provenienti dalla Juniores del Gravina, con i gialloblù fornitori ufficiali del calcio altamurano). A disposizione di Antonio Valente una squadra che appare molto solida: Gioacchino Nino Angelico (35, stopper). Onofrio Abrescia (23, Trani), il forte mediano Marino Faliero (20, due anni alla Sudest, in Eccellenza), Michele Piperis (24, mediano, Bitonto), l’attaccante Silvano Bozzi (Bitritto).

Massimo Fumai. Alla sua destra il presidente dell'Omnia Francesco Rossiello
Massimo Fumai. Alla sua destra il presidente dell’Omnia Francesco Rossiello

OMNIA – Start giovedì scorso per l’Omnia di Benny Costantino giovedì. Oltre a Rubini, sono arrivati Fabrizio Valerio, anch’egli ex Bitonto, terzino mancino di 19 anni. Juniores sono anche il portiere Gabriele Raimondi e l’ala Raoul Lorusso, ex Sudest. Tra i colpi dei biancoverdi Massimo Fumai, 29 anni, va di fatto a riempire la casella lasciata vuota da Alfredo Tenzone: ha giocato a Grottaglie, Taranto, Bitonto, Noicattaro, Trani.

Francesco telesca, 30 anni, ha militato nel Fasano la scorsa stagione: finalista di Coppa di Promozione col Cerignola. Il calciatore è fra Franco e Vito Sgobba (con gli occhiali).
Francesco telesca, 30 anni, ha militato nel Fasano la scorsa stagione: finalista di Coppa di Promozione col Cerignola. Il calciatore è fra Franco e Vito Sgobba (con gli occhiali).

TRULLI E GROTTE – Novità brindisine per il club del comprensorio Alberobello, Castellana, Putignano: il portiere Domenico Comes (24, Ostuni), il difensore Francesco Telesca (30, Fasano). Dal Noci sono arrivati i giovani Cino e Lippolis, dal Capurso l’attaccante Alessandro Vernice, dalla Azzurri Noci un mediano interessante, Gabriele Greco. Proveniente dalla Azzurri Noci di Seppino Sabatelli, dice di lui il diesse Franco Sgobba che se il tecnico Vito Sgobba riesce a “tirar fuori il lato cattivo del ragazzo, può diventare il miglior under della categoria”. Una squadra simpatica, questa vorrebbe il dirigente alberobellese, un squadra in linea con il nostro credo calcistico”.

 

CORATO – L’allenatore della neo ripescata sarà Vito Fanelli. Arrivati il terzino Michele Schirone (34), il bomber Beppe Cesareo (35), Domenico Lops (28) e il trequartista Alessandro Marolla (Giovinazzo).

POLIMNIA – Il tecnico Francesco Di Spirito allenerà anche Simone Cariolo (18, giovanili Martina), Stefano De Feo (20, attaccante), che farà coppia con Giuseppe Cesario, Gaetano Milella (19, centrocampista), il mediano Elio Foggetti, lo stopper 20enne Martino Tagliente e il centrocampista esterno Cariolo, 18 anni.

Vito Silvestri
Vito Silvestri

BITRITTO – Dal Giovinazzo arriva il bomber Alessandro Giovannielli. Tra i giovani, Francesco Prigigallo (18, mediano), e i 19enni Morsillo, Pierno e Sportelli. Dalla Barium mezzo roster: Micunco, Sibilano, Damiani, Rinaldi, Belviso, Maggi, Lanave e Neviera.

Il parere sul campionato di Michele Carella, allenatore della Virtus: “Un girone di alto livello, con l’Omnia favorito, sia per la presenza di un “bravissimo allenatore”, sia per l’arrivo di gente come Pepè Lacarra e Nico Fumai. “Occhio però all’Altamura, che ha investito molto, e al Corato che già lo scorso anno aveva fatto benissimo in Prima Categoria e che s’è rinforzato con i vari Schirone, Cesareo e Lops”. Prosegue l’ex libero del Bitonto: “Stiamo allestendo una squadra completamente nuova, con un mix di giovani e qualche over pronto ad affrontare la stagione con umiltà. Il nostro obiettivo è la salvezza: e speriamo che arrivi quanto prima”.

$ § §

Foto di rito per Francesco Rubini e i suoi nuovi dirigenti
Foto di rito per Francesco Rubini e i suoi nuovi dirigenti

A Bitonto i Rubini sono … preziosi. In principio era Nicola, eclettico calciatore di quantità e qualità. Poi, i figli, Leonardo e Francesco. Che si sono ben presto persi di vista. Calcisticamente. Francesco, più dotato, ha indossato maglie prestigiose come quelle di Barletta, Noicattaro, Molfetta. Laurea in Legge, vince tutto anche con la selezione forense di Bari. Leo, con altri amici bitontini, inventa il progetto Omnia. Da quando al timone è arrivato Francesco Rossiello, l’ascesa diventa irresistibile. Inevitabile che i destini dei fratelli s’incrocino: Leo tra i dirigenti di riferimento dell’“altro” Bitonto, Francesco in arrivo dall’altra sponda bitontina, l’US: con la maglia neroverde ha giocato Eccellenza. “Ciccio”, a 36 anni, ritrova Benny Costantino: con il quale non solo aveva giocato (al Liberty, con Lorenzo Catalano), stopper e libero tra i più impermeabili e inossidabili del pallone di Puglia, ma anche nell’attuale ruolo, con Costantino “mister” al Trani e Rubini custode dei 16 metri biancazzurri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *